Google Stadia Pro, un servizio sicuramente da provare

Google Stadia Pro è un abbonamento che permette di giocare in streaming con il servizio di Google, 8 giochi inclusi, uno store da ampliare e un potenziale enorme.

Google Stadia Pro

9,99 €
7.9

Parco titoli

7.0/10

Software e qualità dello streaming

9.5/10

Requisiti hardware

8.0/10

Prezzi

7.0/10

Pro

  • Esci e rientri in qualsiasi gioco in modo quasi immediato
  • Non necessita di un hardware potente

Contro

  • Catalogo da aggiornare
  • Pochissimi giochi inclusi nell’abbonamento Pro
  • La qualità del servizio dipende anche dalla vostra connessione

Google da la possibilità a tutti di provare Google Stadia, aprendo le iscrizioni all’abbonamento Google Stadia Pro includendo 2 mesi di prova per il servizio.

Ero molto entusiasta del suo annuncio, e sono tutt’ora davvero molto propenso a provare questo servizio, che sono sicuro che cambierà il concetto di gaming.

Google Stadia

I vantaggi di Google Stadia sono molti, uno fra tutti è la possibilità di sfruttarla in teoria su qualsiasi dispositivo abbia un browser o dispositivo mobile. Un’altra cosa positiva è il fatto che l’avvio di ogni gioco è praticamente immediato, come per il servizio di Playstation Now (recensito qui), è quasi immediato iniziare un gioco, chiuderlo per iniziarne subito un altro.

Non ha bisogno di un dispositivo potente : niente caricamenti né riscaldamenti di sorta. Non c’è bisogno di un vero e proprio sistema di raffreddamento, la CPU e GPU viaggeranno come se si stesse guardando un video.

Naturalmente ci sono anche punti negativi. Per ora si può giocare solo su PC, Chromecast o su un dispositivo Android, quindi niente device iOS per ora. E neanche tutti i dispositivi Android: solo alcuni selezionati.
Inoltre i giochi di base inclusi nell’abbonamento sono solo 8 : davvero troppo pochi per un servizio di questa portata. Tra cui anche Destiny 2, diventato gratuito e free-to-play già da molto tempo. Certo è che risulta davvero molto interessante giocarlo su Google Stadia. E provarlo fa realmente capire la maggior parte di tutte le potenzialità di questo ottimo servizio.

Parco titoli (7): forse è ancora presto

Google Stadia, giochi provati

Fra gli 8 titoli presenti per ora, una nota di merito anche a Thumper, un gioco ritmico sviluppato da Drool davvero ben fatto e davvero coinvolgente. Provato con le cuffie Sharkoon B1 recensite qui, e con attivo l’ambient light dello schermo, grazie al tutorial sempre qui su info4blog.it. Devo dire un’esperienza mistica.
Bisogna dire anche che non è un’esclusiva. E’ stato rilasciato nell’ottobre 2016 su Microsoft Windows e PlayStation 4, con supporto addirittura della realtà virtuale opzionale per Oculus, HTC Vive e PlayStation VR.
Ma anche questo titolo testimonia la grande qualità e potenza del servizio. Un gioco ritmico necessita davvero di input lag praticamente assenti e in questo Google Stadia ha centrato l’obiettivo.

Google Stadia

Ho parlato dei giochi inclusi nell’abbonamento PRO, ma in realtà Google Stadia è una console e possiede un proprio store, i giochi naturalmente vanno acquistati come per qualsiasi altra piattaforma gaming.

È presente Borderlands 3 e addirittura Red Dead Redemption 2: Ultimate Edition oltre che gli ultimi Tomb Raider. Fra gli altri sarà presente addirittura Cyberpunk 2077. Naturalmente a pagamento come qualsiasi altra piattaforma, avendo l’abbonamento PRO avete diritto a sconti davvero interessanti.

Giochi in offerta

C’è anche da dire che se acquisti uno di questi giochi, poi potrai giocare sempre indipendentemente dalla scadenza dell’abbonamento PRO.

Bisogna entrare nell’ottica di considerare Google Stadia una vera e propria piattaforma, proprio come lo sono Xbox, Playstation e le console Nintendo. Rispetto a queste ultime la piattaforma gaming di Google, sulla carta ha solamente grandissimi vantaggi, bisognerà superare questo scoglio psicologico di considerarla solo un servizio di streaming.

Software e qualità dello streaming (9.5)

Naturalmente il risultato di tutto dipenderà dalla propria connessione. Sia chiaro: non che ci sia bisogno di una connessione in fibra velocissima, sarà abbastanza anche una connessione da 20 mega partendo dal Full HD, ma la rete deve essere abbastanza stabile e purtroppo non è raro in Italia trovare una connessione che non sia perfettamente stabile.

La conseguenza di questo, i server di Google la gestiscono in modo adeguato: nei giochi anche multiplayer dove è necessaria molta velocità, si dà la priorità alla latenza piuttosto che la maggior risoluzione video, mentre in molti giochi single player danno più rilevanza alla risoluzione e qualità dell’immagine piuttosto che la latenza, con conseguente piccolo input lag nei comandi.

Controller esclusivo

Devo comunque sottolineare che con una connessione di circa 53 Mbps e 7 ms (da speedtest in questo momento) non ho mai avuto nessun tipo di problema, né con la qualità grafica e nemmeno con l’input lag.

Con connessioni minori fino e non inferiori ai 20 Mpbs ho visto dei compromessi come menzionato sopra, ma la connessione ha sempre retto alla grande. Purtroppo ho letto di testimonianze negative ed è naturale che dipenda dalla propria connessione internet, infatti probabilmente uno dei lati negativi risulta essere proprio questo.

Bisogna comunque dire che la qualità del servizio l’ho trovata davvero eccellente.

Requisiti hardware (8)

Come detto precedentemente, Google Stadia Pro richiede semplicemente un PC base, non ha bisogno di un hardware potente.
Il suo hardware ideale risulta addirittura un Chromecast collegato a qualsiasi televisore.
Può essere utilizzato anche su dispositivi mobili, per ora solo alcuni Android, ma in futuro anche per tutti i dispositivi Apple.

Prezzi (7)

Dopo il periodo di prova di 2 mesi abbonamento a Google Stadia Pro costa 9,99 €. Questo prezzo include l’accesso al servizio alla risoluzione fino a 4K e gli 8, per ora, videogiochi inclusi.
Il prezzo degli altri giochi naturalmente è a parte, ed è da tenere in considerazione.

Il periodo di prova più che sufficiente, il prezzo probabilmente troppo alto anche per questo tipo di servizio che per ora esclude i giochi.

Stadia Premier Edition

Esiste anche la possibilità di acquistare Stadia Premier Edition, che include l’esclusivo controller e il Chromecast Ultra, oltre a 3 Mesi di Stadia Pro per i nuovi utenti. Questo costa 129 €.

Purtroppo non ho a disposizione questo kit, e questa recensione riguarda esclusivamente l’abbonamento Google Stadia Pro.

Ora la conclusione

Google Stadia è un servizio che vale la pena provare per capire a fondo la natura del servizio, consiglio di farlo subito e provare i 2 mesi gratis dell’abbonamento Pro.

Consiglio sicuramente di provarla

L’abbonamento Pro include dei giochi, troppo pochi a dire la verità, e forse anche poco interessanti per certi aspetti, ma sufficienti per testare la qualità del servizio, e sono sicuro che si tratti anche questo di una strategia marketing.

Eccola! Stadia.


Il mercato del gaming in questo periodo vive una fase abbastanza critica e chissà che Google non ci stupisca sfornando il miglior servizio/console da gaming di sempre. Staremo a vedere la cosa più importante in questa specifica categoria: i giochi, i servizi e soprattutto le esclusive disponibili nel prossimo futuro. E il servizio, dopo averlo provato, risulta davvero promettente.

2 thoughts on “Google Stadia Pro, un servizio sicuramente da provare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.