Sonoff Basic VS Sonoff Mini: i più venduti a confronto

Sonoff Basic VS Sonoff Mini

Il Sonoff Basic “classico” oppure il nuovo e piccolo Sonoff Mini? Li confronteremo nel dettaglio.

Inutile spiegare ancora a cosa servono i Sonoff. Mi limiterò a dirvi che sono dei dispositivi che controllano le vostri luci e/o prese tramite il wifi, incluso nel loro microprocessore ESP8266 e attraverso un’applicazione con Alexa, Cortana, Siri o Google Assistant.
Di Sonoff Basic ne ho parlato qui, mentre di Sonoff Mini in questo articolo.

Sonoff Basic

La versione Basic, senza modifiche, si utilizza per controllare una luce, una presa o qualsiasi dispositivo che utilizzi la classica corrente alternata a 220V (frigoriferi, televisori, lavatrici, asciugartici, macchine del caffè, etc).

Tutto questo direttamente con l’applicazione dello smartphone, o i vari assistenti vocali. Lo stato del dispositivo può venire cambiato, oltre l’applicazione e i vari assistenti domotici, tramite il piccolo pulsantino posto sul Sonoff, alquanto scomodo da usare e usato in questo caso solo per ‘emergenza’ (assenza di rete o altro).

Appena uscito è stata una bella novità sopratutto per la versatilità e il prezzo. Naturalmente bisognava modificarlo e non di poco per poterlo controllare anche con i vari interruttori e deviatori dell’impianto di casa.

Sonoff Mini

Il Sonoff Mini arriva in aiuto, appunto, proprio per questo motivo.
A differenza della versione Basic, il Mini mira a risolvere il problema dell’assenza di un controllo fisico delle luci.
La piccola scatolina bianca del Mini è abbastanza piccola da adattarsi dietro l’interruttore a parete o sotto il dispositivo di illuminazione a soffitto. Nello stesso modo si può collegare direttamente con uno o più interruttori e deviatori.
Un altro punto bonus per la versione Mini è il circuito di commutazione che funziona con una logica da 3,3 V. È quindi sicuro aggiungere interruttori a bassa potenza per accendere e spegnere le luci.

D’altro canto, però , la versione Mini non è modificabile come quella Basic, e non si può cambiare il firmware per installare per esempio il famoso software Tasmota. Non si potranno usare inoltre gli altri pin del microprocessore ESP8266 per utilizzare i vari sensori.

Sono dunque due applicazioni differenti: controllo luci con interruttori nell’impianto di casa, con Sonoff Mini, mentre possibilità di cambio del firmware e controllo di vari sensori, come quello di temperatura o di movimento, con il Sonoff Basic.

eWeLink Application

La funzionalità di controllo luci rimane per entrambi, ed entrambi possono contare sull’app EweLink. Questa app è praticamente uno standard del settore, viene fornita con timer e orari, stanze e gruppi. Tutto ciò di cui si ha bisogno da un’app smart home.

Guardate su Amazon le varie offerte di Sonoff Mini e di Sonoff Basic

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *